Ciaspolate in Appennino

Immergiti nella magiche atmosfere invernali con le ciaspole ai piedi!  

Ciaspolate in Appennino  | Eventi

Una Guida Ambientale Escursionistica ti condurrà in un’esperienza unica attraverso percorsi innevati in completo relax nella quiete del candido ambiente  naturale.

Attraverserai boschi di faggio e abete ammantati di neve, potrai scorgere e seguire le tracce degli animali selvatici nel fitto della foresta, osservare  il cielo stellato dalle radure e camminare al chiar di luna…o alle prime luci del mattino

Durata: Le escursioni hanno una durata di circa 3 ore e mezza / 4 ore compresa una breve sosta. 

Numero di guide per gruppo: 1 guida ogni 12 partecipanti adulti (2 bambini = 1 adulto)

Attrezzatura minima: ciaspole e bastoncini, calzature da trekking, borraccia con acqua o, meglio, bevanda calda, occhiali da sole, giacca antivento e abbigliamento invernale “a cipolla” su più strati, guanti e berretto caldo, piccolo zainetto 20-30 lt con eventuale snack.

Difficoltà: Escursionistica Facile (E) Adatta a bambini dagli 8 anni in su abituati alle escursioni o minimo 10 anni per escursioni ai Taburri. Le escursioni si svolgeranno su itinerario di facile percorrenza, privo di difficoltà di tipo alpinistico, al riparo da qualsiasi rischio valanghe o slavine e sarà effettuata anche in condizioni climatiche avverse (sotto fitta nevicata è ancor più bello!)

In caso di mancanza di neve si valuterà un percorso in trekking escursionistico.

Organizzatori: L’attività è proposta ed organizzata da Modenatur con la collaborazione delle Guide Ambientali Escursionistiche Centofiori.

Per informazioni tecniche sull’attività: Guide Ambientali Escursionistiche Fabio 333 5293621 Elisa 339 3480730

Per prenotazioni info@modenatur.it oppure online su modenatur.it

Quota di partecipazione:

  • € 16 adulti
  • € 9 bambini 
  • Noleggio ciaspole opzionale + € 9 a persona

Nota sulla quota di partecipazione: la quota comprende il servizio di accompagnamento da parte di una Guida Escursionistica Ambientale. Al momento della prenotazione è possibile aggiungere il noleggio delle ciaspole a € 9 a persona. La quota di partecipazione non comprende pasti o degustazioni durante l’escursione e assicurazione infortuni.

La prenotazione è obbligatoria.

Le escursioni vengono confermate al raggiungimento di almeno 5 iscritti entro il giorno precendente la visita.

 

OFFERTA SPECIALE WEEKEND AL LAGO SANTO!

16 e 17 MARZO 

Due ciaspolate sulle nevi che ammantano i boschi della conca del Lago Santo, il più grande specchio d'acqua dell'Appennino modenese situato a quota 1500 metri sul livello del mare. Pacchetto incluso pernottamento. 

Prenota


LAGO SANTO - SULLE TRACCE DEGLI ANTICHI GHIACCIAI (NEW!) 

23 febbraio ore 17:00 

Ritrovo Ritrovo al parcheggio del Lago Santo Modenese (Pievepelago)
https://goo.gl/maps/KAQjSPoTH1R2

Dal parcheggio saliremo attraverso il fitto bosco tra le luci del  tramonto fino a inoltrarci sulla via che porta alla splendida conca 
glaciale del Lago Baccio, proseguendo tra faggi secolari e praterie  innevate.
Dopo aver costeggiato il lago godendo del cielo all'ultima luce del giorno sul crinale del Monte Rondinaio, ci avvieremo nuovamente  lungo il bosco per raggiungere il Lago Santo. Ormai accompagnati dalle  stelle e dai riflessi della neve e del ghiaccio alle pendici del Monte  Giovo giungeremo alla sponda opposta del lago per osservarlo brillare  sotto il cielo notturno  in tutta la sua lunghezza davanti al Rifugio Giovo. 

Prenota

 

IL SEGRETO DELLA NINFA DEL LAGO - CIASPOLATA AL LAGO DELLA NINFA

16 dicembre, 26 dicembre, 5 e 6 gennaio, 2 e 3 febbraio, 9 e 10 marzo,  23 e 24 marzo 

Abetaie secolari, vasti panorami e una conca di origine glaciale che custodisce un lago dalle acque cristalline dai riflessi verde smeraldo, in uno dei contesti di maggior pregio naturalistico dell’Appennino. Dal ritrovo Bar Ristorante Lago della Ninfa, ci avvieremo ciaspole ai piedi sulla sponda destra della conca lacustre e vi racconteremo un’antica leggenda, per poi proseguire nella fitta foresta seguendo le tracce degli animali selvatici, affiancando e guadando a più riprese piccoli ruscelli gonfi dalle acque del disgelo. Usciremo dal bosco e attraverseremo un’estesa area prativa per giungere nei pressi di un agriturismo  Agriturismo Cervarola , risaliremo in direzione di un passo assai panoramico ove faremo una breve e meritata pausa con magnifica vista sul comprensorio del Monte Cimone e tutto l’arco appenninico fino al bolognese. Riprenderemo salendo in direzione di un colle dalle dolci pendenze attraverso una fitta pineta, quindi rientreremo sui nostri passi variando a tratti il percorso d’andata per raggiungere un ultimo rifugio  Rifugio del Firenze Ninfa e “planare” sul lago seguendone al ritorno la sponda sinistra fino al punto di partenza.

Ritrovo  di fronte al Bar Ristorante Lago della Ninfa https://goo.gl/maps/cCZkQDcGEbK2

Punti di interesse: Lago della Ninfa, Passo Serre, Monte Ardicello.

Prenota

 

OCCHIO DI FALCO NEL FITTO BOSCO - CIASPOLATA A PIAN DEL FALCO

23 e 24 dicembre, 31 dicembre, 1 gennaio, 9 e 10 febbraio 

Ritrovo di fronte all’Hotel Calvanellla a Pian del Falco (Sestola) https://goo.gl/maps/FbaoDe4Wt2P2

Fitte foreste di faggio e rigogliose pinete, una lunga dorsale che si affaccia sul crinale appenninico e una vetta facile da raggiungere sospesi tra cielo e arenarie a strapiombo sulla vallata sottostante.  Dal ritrovo di fronte all’ Hotel Ristorante Calvanella ci avvieremo ciaspole ai piedi affiancando una pregevole cappella per poi salire in una vasta area prativa e nella foresta di faggi ove intercetteremo le tracce degli animali selvatci. Giungeremo ad una sella ed entreremo in pineta, tra il fitto della vegetazione farà capolino la massiccia sagoma del Monte Cimone e il crinale, fino a raggiungere un passo ove ne approfitteremo per una breve e meritata pausa con magnifiche viste panoramiche anche sulla vallata sottostante. Al rientro conquisteremo una cima spoglia che ci garantirà un eccezionale panorama a 360° sull’arco appenninico e sulla vallata in direzione opposta verso la collina e la pianura modenese e, se le condizioni del manto nevoso lo permetteranno, percorreremo in discesa una pista da sci abbandonata fino al punto di partenza, in caso contrario rientreremo seguendo il fitto bosco del percorso d’andata.

Punti di interesse: Monte Ardicello, Passo Serre, Monte Calvanella.

Prenota

 

IL RICHIAMO DELLA FORESTA - CIASPOLATA AL CIMONCINO

22 e 23 dicembre, 29 e 30 dicembre, 16 febbraio 

Ritrovo di fronte all’Hotel Buona Stella al Cimoncino (Fanano) https://goo.gl/maps/PC9TkzVHFRJ2

L’irresistibile richiamo di una foresta incontaminata lontano dagli impianti sciistici, un’appagante escursione immersi nella faggeta e nell’abetaia, le sponde e le acque ghiacciate del lago della Ninfa. Dal ritrovo di fronte all’albergo Hotel Ristorante Buona Stella ci inoltreremo ciaspole ai piedi nel fitto di una rigogliosa foresta di faggio, ove seguiremo le tracce ben evidenti delle lepri e degli altri animali selvatici. Attraverseremo successivamente una fitta abetaia e raggiungeremo la piana che nasconde le sponde ghiacciate del Lago della Ninfa (Bar Ristorante Lago della Ninfa) scenderemo nella conca lacustre per una breve e meritata pausa. Al rientro procederemo zigzagando liberamente nella faggeta, per un’esperienza unica immersi completamente nella bellezza del bosco invernale fino a giungere al punto di partenza.

Punti di interesse: Piana del Cimoncino, Lago della Ninfa, Prati del Cimoncino

Prenota

 

UN RIFUGIO FUORI DAL TEMPO - CIASPOLATA A CAPANNO TASSONI

12 e 13 gennaio, 2 e 3 marzo 

Dal rifugio più apprezzato del modenese ai crinali dell’arco appenninico, intervallati da una piacevole passeggiata nel fitto della foresta di faggio e in una vasta piana venata da rigagnoli d’acqua. Dal ritrovo di fronte al rifugio Rifugio Capanno Tassoni ci inoltreremo in salita ciaspole ai piedi nel fitto di una rigogliosa faggeta, seguendo in parte la strada innevata o tagliando nel bosco, fino a giungere ad una immensa distesa prativa. Oltrepasseremo rigagnoli d’acqua che scavano piccoli canyon nella neve, giungeremo ad ammirare la maestosità del crinale al margine della foresta e se le condizioni del manto nevoso lo permetteranno raggiungeremo un passo alpino con pregevoli viste sull’Alta Toscana. Rientreremo procederemo a zig zag liberamente nella faggeta, per un’esperienza unica immersi completamente nella bellezza del bosco invernale fino a giungere al punto di partenza.

Ritrovo di fronte al Rifugio Capanno Tassoni di Ospitale (Fanano) https://goo.gl/maps/7H5MvoBSKVk

Punti di interesse: Piana del Butale, Passo di Croce Arcana, Crinale Appenninico

Prenota

 

 

NELLA VALLE SELVAGGIA - CIASPOLATA AI TABURRI

19 e 20 gennaio, 16 e 17 marzo

Le cascate più impetuose del nostro appennino tra fitte foreste di faggio, un rifugio accogliente circondato dalle montagne, una vista appagante sulle vette più alte del crinale tosco-emiliano. Dal ritrovo (Ristorante Appennino) se la strada sarà sgombra da neve ci trasferiremo in auto a ranghi ridotti fino al termine dell’asfalto ove avrà inizio la ciaspolata. In caso contrario procederemo in ciaspole direttamente dal borgo. Saliremo alle splendide cascate in parte ghiacciate e se il manto nevoso lo consentirà procederemo alla volta del rifugio, in caso contrario rientreremo e seguiremo la più lunga strada imbiancata. Giunti ad una idilliaca piana panoramica su cui fa capolino il rifugio I Taburri dalle imposte rosse, ci fermeremo per una breve e meritata pausa, quindi procederemo su facili pendenze nel fitto della foresta. Rientreremo sempre nel fitto bosco con percorso che potrà variare in base alle condizioni del manto nevoso fIno al punto di partenza.

Ritrovo nella piazzetta di Fellicarolo di fronte al Ristorante Appennino (Fanano) https://goo.gl/maps/YsHk1pansfQ2

Punti di interesse: Fellicarolo, Cascate del Doccione, Piana dei Taburri

Prenota

 

 

REGOLAMENTO ESCURSIONI

Le Guide100Fiori sono professionisti abilitati dalla Regione Emilia Romagna e affiliate AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) assicurate come da normativa e, con 15 anni di esperienza nel territorio.

Per permettervi di ciaspolare in tranquillità e divertimento il numero partecipanti a ciascuna escursione è limitato, generalmente varia
tra un minimo di 5 e un massimo di 12 per ogni Guida..

La Guida si riserva di valutare rischi connessi a particolari condizioni di salute (allergie, intolleranze, gravidanza etc che gli escursionisti sono tenuti a comunicare prima della partenza o all'atto d'iscrizione) ed eventualmente escludere un partecipante per preservarne l'incolumità. Gli escursionisti sono tenuti a rimanere sempre in gruppo dal momento della partenza a quello dei saluti finali a meno di accordi differenti che possono essere valutati dalla Guida stessa su richiesta specifica durante il percorso, a mantenere un comportamento rispettoso dell'ambiente in cui si svolgono le attività e a seguire scrupolosamente le indicazioni della Guida di volta in volta.

La Guida si riserva di modificare percorsi in base alle condizioni meteo e del manto nevoso.

ATTREZZATURA MINIMA OBBLIGATORIA Per ciaspolare in sicurezza e divertimento è necessario dotarsi di:

  • scarponcini da trekking IMPERMEABILI (sono escluse scarpe da ginnastica, anfibi, stivaletti di vario genere, moonboot, doposci o altre calzature non idonee)
  • calze da trekking o calze pesanti per escludere le vesciche
  • pantaloni invernali non troppo pesanti (sarebbero da evitare le tute da sci che non traspirano e in genere provocano sudore e fastidio, meglio una calzamaglia traspirante se siamo freddolosi) possibilmente traspiranti integrati con ghette o in alternativa pantaloni invernali impermeabili
  • giacca a vento impermeabile
  • guanti, copricapo e copricollo
  • zaino con spallacci larghi e comodi sufficientemente capiente ad accogliere eventuali strati di abbigliamento in più strada facendo (camminando ci si accalda e spesso ci si toglie giacca o felpe)
  • indumenti caldi, possibilmente traspiranti, disposti a cipolla in modo da poter togliere eventuali strati se le condizioni meteo permettono
  • acqua o bevanda calda (meglio se in borraccia termica per evitarne il congelamento) ed eventuali snack energetici a piacimento
  • crema solare ad alta protezione se la giornata è soleggiata
  • consigliati occhiali da sole o lenti trasparenti per le notturne a protezione

Richiedi info

Un nostro consulente è a tua disposizione per valutare le tue esigenze e offrirti il supporto che stai cercando.

Per un contatto diretto chiama il numero
+39 059 220022

Oppure inviaci una richiesta tramite il modulo a fianco o alla email: info@modenatur.it.